Disinnesco bomba – presenti

Si sono svolte le operazioni di bonifica e brillamento di un ordigno bellico, risalente ad un’azione aerea alleata del 1944, rinvenuto a Borgo Val di Taro nel greto del fiume Taro, a cura del secondo Reggimento Genio Pontieri di Piacenza. Imponente il dispositivo di Protezione Civile predisposto dalla Prefettura per assicurare il regolare svolgimento delle operazioni, e composto dalle Forze dell’Ordine, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, personale del Comune, Volontari della Protezione civile, C.R.I. e delle Pubbliche Assistenze, Ausl e gestori dei vari Servizi pubblici. Circa 5000 residenti nel perimetro di messa in sicurezza di 1960 metri  sono stati evacuati dal mattino presto per essere ospitate  in aree di accoglienza messe a disposizione dall’Amministrazione comunale. Per i Volontari di P.C. A.N.A. di Collecchio – Gaiano, già impegnati nei concomitanti eventi quali la Festa multiculturale del Capoluogo ed il 2° Raduno della Val Stirone, era presente Filippo Fornari (abilitato A.I.B.). Il brillamento dell’ordigno è avvenuto in una apposita area nei pressi del paese di Solignano; ciò ha concluso una giornata sicuramente impegnativa, ma perfettamente organizzata sotto tutti gli aspetti.

La bomba di fabbricazione USA con 250 kg di esplosivo rinvenuta nel fiume Taro