Simulazione per affrontare un possibile incidente in Azienda

La formazione continua. L’occasione è stata offerta ai Volontari dell’A.N.A. di Collecchio e di Gaiano dalla simulazione organizzata presso l’Azienda Elantas Europe S.r.l. in Lemignano di Collecchio; questa è catalogata a rischio di incidente rilevante di “soglia superiore” per il tipo di lavorazioni e produzioni, dato che tratta sostanze chimiche pericolose. E’ stato predisposto dalla Prefettura di Parma un Piano di protezione, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, Arpae, AUSL, Forze dell’Ordine e  Comune di Collecchio. Il livello di esercitazione è indicato con “C”; serve per mettere in pratica e verificare il livello delle comunicazioni e l’attivazione delle procedure dei singoli Enti/Strutture con l’effettuazione di situazioni reali riferite ad alcune procedure operative e di intervento previste dal Piano con il coinvolgimento dei soccorritori e delle relative Sale operative, senza interessare però le popolazioni. L’obiettivo generale è testare la capacità di attuazione dello stato d’allarme – emergenza. L’evento da affrontare è un rilascio di prodotto infiammabile (acetone) a causa di un errore da parte dell’operatore, con scenario incidentale che può prevedere un incendio.  Si richiede l’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118 per il soccorso a due persone. Le Forze dell’Ordine simulano l’interdizione del traffico per favorire l’intervento dei mezzi di soccorso. A causa della mancata intercettazione all’interno dell’Azienda, le acque di spegnimento dell’incendio, potenzialmente inquinate, raggiungono la rete fognaria per cui si richiede l’intervento di Arpae per gestire l’emergenza ambientale. Sono state attivate: la Sala operativa della Prefettura, il Posto di comando avanzato UCL, il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) nella sede municipale di Collecchio. Ciò ha consentito di simulare l’intervento della squadra di emergenza interna di Elantas, l’intervento dei VV.F., del 118, di Arpae per i campionamenti necessari, l’attivazione della Sala operativa in Prefettura, la messa in sicurezza dell’area con presidi fissi e l’attivazione del C.O.C. I Volontari dell’A.N.A., con il mezzo in dotazione, sono stati inviati sul posto ed hanno effettuato servizi logistici, fino al termine dell’esercitazione. Al termine della simulazione vi è stato un incontro (presieduto dal Sindaco e da un Funzionario della Prefettura di Parma) nella sala del Consiglio comunale  con chi ha operato  con lo scopo di fare un bilancio dell’intervento; il Sindaco Maristella Galli ha colto l’occasione per ringraziare tutti per l’impegno e la competenza messe in atto.

Il C.O.C.

Alcuni dei VV.F. intervenuti

Operatori del 118

Polizia Locale e tecnici a confronto

Cinque dei sei Volontari dell’A.N.A. presenti

Il Sindaco M. Galli e il M.llo dei CC F. Broccio

Incontro finale in Comune