Un 2 Giugno nel segno del Volontariato

In occasione della Festa della Repubblica, Collecchio ha reso omaggio ai tanti Volontari, singoli o riuniti in Associazioni radicate nel territorio, che si sono resi disponibili durante la fase più acuta dell’emergenza da Coronavirus. Il programma della giornata ha previsto l’Alzabandiera davanti la sede degli Alpini di Collecchio ed, a seguire, nella sala del Consiglio Comunale, nel rispetto assoluto delle prescrizioni, la cerimonia di consegna degli attestati di benemerenza ad una rappresentanza dei Volontari, alla presenza della Sindaca Maristella Galli e delle due Capogruppo consiliari Elisa Amadasi e Patrizia Caselli; hanno presenziato anche i Sindaci di Sala Baganza Elisa Leoni e di Felino Aldo Spina. E’ stata un’occasione unica per riconoscere lo slancio con il quale oltre molte persone si sono messe a servizio della comunità, ed in particolare dei più fragili, delle quali 160 collecchiesi e le restanti da altri Comuni facenti capo all’Assistenza Volontaria, in particolare Sala Baganza e Felino, ma non solo. Si tratta di figure indispensabili per le tantissime attività garantite quotidianamente, dal servizio in ambulanza alla consegna a domicilio, sia di pacchi alimentari che delle mascherine, ma anche della spesa e dei farmaci, dalla gestione dei flussi di ingresso alla Casa della Salute, alle Poste durante la consegna delle pensioni o ancora alla farmacia comunale.

Alzabandiera

Alcuni dei giovani Volontari

Carabinieri ed Autorità

Alcuni Volontari della Prociv A.N.A.

I gagliardetti di Gaiano e di Collecchio

Sala consigliare di Collecchio; i tre Sindaci

Inno d’Italia nella sala del consiglio comunale prima della premiazione